Il segreto è scoprire il vostro stile
abbigliamento accessori Beauty bellezza Blog Fashion Lifestyle moda stile

L’otto marzo

Woman’s Day

8 marzo

E’ importante rivolgere uno sguardo al passato, per capire com’eravamo e quanto dobbiamo alle nostre antenate per le battaglie vinte nei secoli. Ed è fondamentale impegnarsi oggi, per lasciare un mondo migliore alle donne di domani, alle nostre figlie. Ci sono ancora tanti traguardi da raggiungere e vittorie da conquistare, ma c’è qualcosa di molto importante e semplice che ogni donna può, e deve fare per sé stessa: amarsi!!!

woman's day

Festeggiare #lottomarzo è un’obbligo morale, #sentirsibelle è l’inizio di una vittoria! Niente panico, siamo quì per questo…

BELLE IN CINQUE MOSSE

Iniziamo a ragionare sul look che vogliamo sfoggiare per una serata importante, come può essere #lotto marzo. Prima, vorrei fermarmi sulla sindrome del blackout (armadio che scoppia e niente da mettere). Fra le tante cause, la più comune è la pessima organizzazione del guardaroba, ma di questo tema ne parleremo in modo molto dettagliato nei prossimi articoli.

Se non c’è la fatte a raggiungere la maggior parte dei vestiti, perché nascosti sotto le grucce delle giacche, allora non riuscirete mai a raggiungere nemmeno il vostro obbiettivo, cioè creare un outfit all’altezza delle vostre aspettative.

Prima, assicuratevi di avere una visione chiara e completa del vostro guardaroba. Alcune donne possiedono una memoria fotografica incredibile e anche un pensiero creativo disarmante, quindi riescono a vestirsi in pochi minuti anche con la luce spenta. Se voi non avete questa abilità, allora tenete d’occhio l’ordine perché sarà il vostro catalizzatore. Ordinate l’armadio e avrete ordinato le vostre idee…

Prima mossa – LE SCARPE

Scegliere le scarpe da indossare. L’ultima operazione che facciamo prima di uscire è quella di mettere le scarpe. In termini di ragionamento invece, le scarpe sono la prima scelta che bisogna fare. Il tempo è prezioso e le brutte sorprese all’ultimo momento non sono d’aiuto a nessuno.

Scegliere l’abbinamento, vestirsi e truccarsi, per poi trovarsi davanti ad un tacco rotto, scoprire che le scarpe giuste sono dal calzolaio, o che semplicemente quelle a disposizione non sono adatte all’outfit, significa iniziare tutto da capo. Meglio evitare!

Il decalogo delle scarpe da sera
Nella creazione di un look le scarpe sono la prima scelta da fare

Un’estratto del decalogo sulle scarpe da sera

  • le scarpe Decoltè si abbinano molto bene con pantaloni con il risvolto alla caviglia, jeans super slim, tubini e minidress. Slanciano qualsiasi figura. Ideali sulle gambe toniche
  • le Mery Jean sono scarpe sensuali e comode. Vanno benissimo con maxidress lunghezza caviglia, abiti o gonne longuette e culottes. Purtroppo, valorizzano solo le gambe con le caviglie sottili
  • le scarpe Francesine donano un tocco d’eleganza a qualsiasi outfit, ma stanno bene solo alle gambe slanciate
  • le Zeppe aiutano le figure con il baricentro basso. Stanno bene con gonne lunghissime, abiti lunghi e midi, pantaloni e jeans a palazzo. Ideali per nascondere le caviglie grosse
  • gli Stivali alti sopra il ginocchio slanciano solo le gambe chilometriche. Quindi se avete una figura minuta o il baricentro basso, è meglio bandirle dal vostro armadio. Stanno bene solo con gonne e abiti, jeans, pantaloni stretching o stile cavallerizza…. Stop!

Seconda mossa – L’OUTFIT

Una volta visualizzate le scarpe, passiamo alla seconda mossa: la scelta dell’abbigliamento… che le danze abbiano inizio. Modello, colore e materiale della scarpa determineranno la scelta del nostro outfit. Una scarpa Mary Jean velvet blu, farà fuochi d’artificio di fianco ad un abito in chiffon viola… 

Chiaramente bisogna tenere conto delle caratteristiche fisiche per poter scegliere adeguatamente: scollature, lunghezze, punto vita, maniche e colori capaci di valorizzare la nostra figura, ma di questo ne parleremo più accuratamente in un altro momento.

Il segreto è scoprire il vostro stile
Fate nascere il vostro stile e mantenetelo in vita

Quello che conta è trovare il vostro stile, o mixare gli stili con maestria evitando errori banali. Chanel parlava di “personalità”, Anna Wintour di “naturalezza”, le influencer lo chiamano stile “easychic” Il segreto è scoprire quel soffio d’eleganza e tenerlo sospeso nell’aria come una piuma, senza appesantirlo, altrimenti precipita nel kitch. Dopo esservi assicurate che il vostro outfit sia pulito, ordinato e in ottime condizioni, appoggiatelo per indossarlo solo dopo il makeup, tranne in alcuni casi specifici in cui è rischioso indossarlo dopo il makeup.

Terza mossa – IL MAKE UP

Realizzare un trucco efficiente, significa accendere la magia: colori, sfumature, texture, angoli, distanze e linee, devono nascondersi, emergere, sovrapporsi e trovare un compromesso per raggiungere un solo obiettivo, rendere il viso un opera d’arte

Il trucco dimostra il vero carattere di una #donna. Ci sono stili e vari tipi di trucco: smoking eyes, focus lips, nude makeup, shining makeup ect… Attenzione al trucco che scegliete: dare priorità alle esigenze specifiche che ogni viso può avere va benissimo, ma ricordatevi sempre che le tipologie di makeup si devono adattare anche alle occasioni e all’orario in cui si esce.

Addatate il trucco al vostro outfit
Realizzare un #trucco efficiente, significa rendere il viso un’opera d’arte

E’ chiaro che un #nudemakeup è sprecato la sera. La luce del sole fa emergere molti elementi che non vengono neanche sfiorati da lampadari, neon e candele. Viceversa, luci provenienti dal basso e candele sopra il tavolo sottolineano ancor di più le occhiaie e disegnano le ombre sotto il naso, quindi il makeup da giorno non può sostituire quello da sera, semplicemente perché hanno due funzionalità diverse.

Prima di scegliere il vostro trucco, non dimenticatevi di tener conto i #colori e la tipologia del outfit che indossate. Se avete un outfit dalle tonalità spente, allora aggiungete un tocco di #stile, optando per un #trucco #luminoso e #sensuale.

L’ABC del makeup 

Accentuate le caratteristiche più belle del vostro viso

Bilanciate le distanze, gli angoli e le rotondità del face shape

Camuffate caratteri dominanti scomodi

 

Quarta mossa – I CAPELLI

Una volta portato al termine l’operazione trucco, potete sciogliere i capelli (se sono lunghi), e iniziare a indagare sull’intera immagine per decidere la pettinatura e dare un impronta di stile alla vostra immagine. I capelli sono non solo la cornice del viso, ma anche una fonte vivente di soluzioni e creatività:

POSSONO BILANCIARE L’INTERA FIGURA
FullSizeRender
L’acconciatura sul lato destro è in simmetria con la chiusura laterale del trench sul lato sinistro e il collo sporgente della camicia
POSSONO DIVENTARE UN ELEMENTO DI CONTRASTO
I capelli biondi e le sopracciglia scure creano un forte elemento di contrasto e bellezza
I capelli biondi accanto alle sopracciglia scure  diventano un elemento di contrasto e di bellezza
POSSONO DETERMINARE IL CARATTERE DI UN LOOK
Alcuni tagli di capelli diffondono un fascino particolare, un impronta di stile
Alcuni tagli di capelli attribuiscono un fascino particolare, e possono diventare una vera impronta di stile
POSSONO CORREGGERE DIFETTI IMPORTANTISSIMI  
Pettinatura con la riga in mezzo e scollo a V per allungare il collo
La pettinatura con la riga in mezzo allineata con lo scollo a V diventano ottimi alleati, per allungare un collo corto
DIVENTANO LA COSTANTE VINCENTE  DELL’IMMAGINE
Sempre in ordine e lucenti
Capelli sempre in ordine e lucenti, possono diventare un elemento distintivo e risolutivo per ogni outfit

Quinta mossa – I GIOIELLI

Ed ecco arrivate al tocco finale, gli accessori, la firma d’autore. E’ difficile dare consigli, perché la scelta dei gioielli è qualcosa di personale. Spesso non sono preziosi per il loro costo ma per il valore sentimentale e per la storia che portano dietro: un gioiello di famiglia, il ricordo di un viaggio… Quello che posso dirvi, sono alcune cose che non bisogna mai fare!

Pietre fredde alle tonalità di pelle lunari
Pietre fredde per la pelle dalle tonalità lunari

 Gli errori da evitare:

  • mai mixare le tipologie di gioielli: braccialetto di bigotteria, orecchini di perle, anello prezioso di acqua marine. No!
  • più il look è elegante, meno si indossano gioielli: il vero gioiello in questo caso dovete essere voi!
  • l’orologio non deve essere per forza costoso, ma deve avere una sua personalità: grazioso, antico, o buffo
  • indossate i gioielli vistosi per mettere in risalto una tenuta rilassata di giorno
  • Imparate a scegliere i colori dei vostri gioielli in sintonia con la tonalità della vostra pelle: perle bianche/pietre freddi alle tonalità lunari, perle scure/pietre calde alle tonalità solari

Marylin

Di fatto sta che l’accessorio più gettonato resti sempre il profumo… Auguri e buon 8 marzo a tutte!!!

Se avete incertezze, e voglia di approfondire ulteriormente le tematiche di cui abbiamo parlato, provate a visitare la pagina dei miei corsi. Sarà un piacere potervi aiutare e accompagnare nei miei percorsi  formativi sulla Cura, Bellezza e lo Stile

Scrivi un Commento

Translate »